Gabriel Garko a Chi: “La violenza più grande è stata quella di averlo fatto consapevolmente”.

Gabriel Garko rivela che quando aveva 17 anni un uomo sposato cercò di abusare di lui.

Annunci

Il noto attore ha scritto ultimamente un libro intitolato “Andata e ritorno“, si tratta di un viaggio senza veli della sua vita privata e ha trovato il coraggio di rivelare di un tentato abuso all’età di diciassette anni da parte di un uomo sposato.

Nell’intervista al settimanale Chi, dove parla del suo libro, l’attore rivela: “Quando avevo 17 anni un uomo sposato cercò di abusare di me. Da quella sera iniziai a fumare. Provai schifo, ma non ne parlai con nessuno, tanto meno con i miei”.

L’interprete di Tonio Fortebracci continua: “Marco era un uomo normale agli occhi degli altri. Eppure, come vede, anche nelle famiglie più canoniche può succedere di tutto. Ci sono capitoli che, oggi, non riesco nemmeno a leggere” ammette.

Gabriel conclude dicendo: “Per molto tempo ho dipinto la mia vita con colori che non ho mai gradito. La violenza più grande è stata quella di averlo fatto consapevolmente. Oggi non lo voglio più fare”.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*