Gossip News Italia: Gucci presenta la collezione Resort contro l’aborto.

Ha avuto luogo l’attesissima sfilata resort di Gucci presso i Musei Capitolini di Roma. La scelta della location anticipava già una collezione particolare, infatti Alessandro Michele (direttore creativo del brand) è notoriamente appassionato di arte e storia, per questo la scelta dei musei concepiti da Michelangelo nel 1734, considerati i primi musei al mondo. Nessuno però si aspettava che il designer avrebbe approfittato dell’occasione anche per mandare un vero e prorpio messaggio politico. In effetti non è la prima volta che Gucci prende posizione in riferimento a fatti di rilevanza culturale e sociale, infatti sono noti i punti di vista del brand sulle problematiche del mondo lgbtqi+, piuttosto che sulle differenze di genere. Questa volta Michele si è però schierato a favore delle donne in particolare sul tema dell’aborto. I riferimenti a favore dell’interruzione volontaria della gravidanza sono stati vari, inizialmente ha sfilato una giacca con dietro la scritta : “my body my choice”, poi un utero ricamato sulla parte frontale di un abito e infine due date: “ 22-05-1978” (giorno in cui è entrata in vigore in Italia la legge sulla cessazione volontaria della gravidanza) e “ 09-11-1989” ( data della caduta del muro di Berlino). Gucci ha voluto dare un messaggio chiaro in uno scenario politico in cui sembra che i diritti guadagnati con lo sforzo e il sudore di tanti stiano per venire meno. Dimostrando inoltre che la moda non è solo abbigliamento ed è più vicina alla gente di quanto si pensi. La moda è lo specchio della società e di quello che sta succedendo, è un messaggio deciso, che unisce, libera e non giudica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*