Melissa Salvemini, Miss Miluna Puglia 2018: “Nella mia vita non c’ è solo la bellezza, ma anche lo studio”

Dopo Silvia Lavarini, abbiamo pensato di intervistare un’altra partecipante a Miss Italia, Melissa Salvemini.

Annunci

Melissa è giovane ragazza 19 enne di Manfredonia (FG), attualmente studia scienze dei servizi giuridici presso la statale di Milano. La sua prima esperienza di modella risale a 13 anni, ha partecipato ad una sfilata di moda nella sua cittadina, successivamente ha iniziato a fare shooting e sfilate in tutta Puglia. Ha sfilato a Bari al Teatro Petruzzelli alla quinta edizione della Magia delle Muse, il Galà Fashion Show che celebra l’eleganza dell’haute couture nazionale, organizzato dalla Carmen Martorana Eventi con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Bari e della Camera della Moda Puglia. In passerella la collezione di alta moda sposa e abiti da sera di Gianni Molaro, il fashion designer del programma tv Detto Fatto di Caterina Balivo. Nel 2018 ha partecipato alla 65 edizione del carnevale di Manfredonia come principessa del Carnevale di Manfredonia 2018.

Prima di acquisire la fascia di Miss Miluna Puglia 2018, ha partecipato alla fase provinciale acquisendo il titolo di Miss Rodi Garganico per poi essere incoronata Miss Miluna a Cellamare conquistando così, il biglietto di andata per Jesolo, città dove si sono tenute le semifinali.

-Melissa sfortunatamente non sei riuscita ad arrivare al traguardo finale, quando hai partecipato avevi aspettative, sei ugualmente soddisfatta di questa esperienza?

Quando decisi di iscrivermi a Miss Italia non avevo nessuna aspettativa anche perché credo che giudicare la bellezza sia veramente difficile. La bellezza fisica è soggettiva. Ho visto tante ragazze piangere perché non erano passate alla finalissima ma secondo me è meglio avere i piedi per terra, altrimenti vieni deluso e a parer mio non ha senso piangere per un concorso di bellezza. Sono rimasta delusa solo da un punto di vista economico perché i miei genitori hanno fatto sacrifici per farmi partecipare.

-La scorsa settimana Silvia Lavarini, Miss Miluna Veneto nella sua intervista ha dichiarato che Miss Italia non offre opportunità lavorative per tutte le ragazze, molto spesso c’ è solo la bellezza ma mancano altre qualità. Tu concordi con quanto lei ha detto? dalla tua biografia emerge che ami lo studio, vorresti sfruttare le tue doti estetiche o intellettuali?

Concordo con lei, Miss Italia non è più come una volta, basti pensare che prima veniva mandata in onda sulla Rai, ora su La7. Miss Italia non fa lavorare tutte le ragazze anche per una questione di numero. Consiglio di fare questa esperienza però, future Miss non basate tutta la vostra vita su un concorso di bellezza, la vita non è fatta solo di bellezza ma anche di altri valori, quindi createvi un bagaglio personale perché non si finisce mai di imparare. Dalla mia biografia emerge che amo lo studio, infatti il mio primo obbiettivo è laurearmi, di conseguenza vorrei sfruttare le mie doti intellettuali però vorrei anche sfruttare le mie doti fisiche. Infatti ora sono sia una studentessa che una fotomodella.

-Le Miss del passato sono diverse da quelle di oggi?

Sicuramente sì anche perché la cultura è cambiata ad esempio il cambiamento del costume, del look, nel trucco, nei tagli dei i capelli fino al make up: dal trucco marcato fino a un viso tutto acqua e sapone. Miss Italia evolve insieme alle donne e alle loro aspirazioni: prima non si potevano eleggere Miss sposate o con figli ora si, infatti Carlotta Maggiorana, Miss Italia 2018 è sposata.

-Nel corso degli anni hai avuto qualche volta mancanza di autostima? se dovessi guardare indietro ti sei sempre accettata? Un consiglio per chi non ama se stesso?

Nel corso degli anni non ho mai avuto mancanza di autostima, forse è dovuto anche al mio carattere forte. Il mio consiglio per chi non ama se stesso, è più importante quello che pensi di te rispetto a quello che gli altri pensano di te.  Amare se stessi non è un atto egoistico, prendersi cura di se stessi non è sbagliato. Concludo dicendo che accettare se stessi è la base per stare bene e per favorire il cambiamento.

About Annamaria Iannelli 1835 Articles
Annamaria Iannelli nasce a Trani il 14/09/1995. Nel 2018, all'età di soli 22 anni, si laurea in lingue e culture moderne per il turismo presso l'Università di Bari Aldo Moro, le sue lingue di studio: portoghese, francese e tedesco. Da diversi anni coltiva la passione per il giornalismo, nel suo tempo libero ama viaggiare, scrivere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*