Sanremo 2020: Amadeus riguardo Francesca Sofia Novello: “L’ ho scelta per la bellezza, ma anche per la capacità di stare accanto a un grande uomo, stando un passo indietro”

Dopo la conferenza stampa di Sanremo 2020, Amadeus puntualizza riguardo le sue frasi su Francesca Sofia Novello, dicendo di essere stato frainteso.

Annunci

 

 

Il conduttore di Sanremo 2020 afferma in merito a quanto detto in conferenza stampa sulla Novello: “Mi dispiace che sia stata interpretata malevolmente la mia frase, sono stato frainteso”. Durante la conferenza ha affermato di aver scelto la ragazza, fidanzata con il pilota della Moto GP, Valentino Rossi “per la bellezza, ma anche per la capacità di stare accanto a un grande uomo, stando un passo indietro”.

Sui social le persone si sono infuriate riguardo queste parole ed il presentatore si è giustificato spiegando il senso di ciò che ha detto: “Quel ‘passo indietrò, si riferiva alla scelta di Francesca di stare fuori da riflettori che inevitabilmente sono puntati su un campione come Valentino”.

 

Amadeus inoltre aggiunge: “Un’altra ragazza avrebbe forse potuto ‘cavalcare’ tanta popolarità e invece Francesca ha scelto di essere più discreta, di rimanere più defilata. ra l’altro Francesca stessa mi ha ringraziato, dicendomi che è proprio così: ‘Ama, sembra che tu mi conosca da annì. Anche lei è rimasta stupita della polemica”. Il conduttore poi spiega che avrebbe detto lo stesso se si fosse trattato del compagno di una donna famosa e aggiunge: “Anche questo ho imparato che bisogna stare attenti a ogni parola, sensibilità e rispetto per le donne come possono testimoniare mia moglie, mia madre e mia figlia”.

 

Il conduttore afferma inoltre di aver avuto attenzione per i temi femminili e proprio per questo ha voluto molte donne sul palco per trasmettere al pubblico la loro sensibilità, ci saranno momenti di svago, di musica ma anche di riflessione visto che si parlerà anche del tema della violenza sulle donne.

 

Le reazioni per la vicenda non sono venute solo dal pubblico, ma anche da personaggi politici come Monica Cirinnà, Senatrice del PD che ha affermato: “Abbiamo assistito a uno spettacolo indecente. È già altamente discutibile che, nel 2020, la conduzione del Festival di Sanremo continui a prevedere la formula del presentatore uomo attorniato da giovani donne con il ruolo esclusivo di »vallette«: che tutto questo venga accompagnato, in conferenza stampa, da osservazioni sessiste, è davvero inaccettabile”. La Cirinnà continua dicendo: “può essere definita e lodata, ancora, solo per la sua bellezza, o per l’uomo con cui condivide la vita, o peggio ancora per la sua remissività nel »fare un passo indietro« di fronte al successo del compagno? Il servizio pubblico ha il preciso dovere di garantire che il linguaggio pubblico – e la sostanza delle cose – siano rispettosi della parità di genere. Chiedo all’Ad della Rai Salini di tutelare le professioniste che ha ingaggiato, donne brave e preparate, con un valore autonomo e proprio. Salini, che non governa la Rai, governi almeno un conduttore – anche se di punta e ben rappresentato – prendendo le distanze da queste affermazioni così gravi”. Infine la Senatrice si domanda cosa penserebbe della vicenda Lucio Presta che cura professionalmente gli interessi del conduttore.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*