Sanremo2018 : Claudio Baglioni trasforma il festival

In esclusiva al Tg1, Baglioni appare rilassato e spiega alcuni cambiamenti :

Annunci

Non ci sarà, come in tutte le edizioni precedenti, più quella pratica un po’ violenta del dover mandare a casa qualcuno. Chiunque degli invitati al Festival, dei proponenti, sia essi giovani o campioni, cominceranno il Festival e lo finiranno. Nessuno andrà via, nessuno dovrà fare le valigie. Credo che questo lo renderà simile a un festival del cinema o a un festival letterario», continua il garbato Baglioni.

Non ci sarà più quella pratica un po’ violenta di mandare a casa qualcuno. Tutti inizieranno e finiranno il Festival

La durata di ogni brano proposto (non più 3 minuti e 15 secondi, ma 4) e l’eliminazione della serata delle cover, che sarà sostituita dai duetti che i partecipanti sceglieranno per riarrangiare e riproporre la propria canzone al pubblico. «Penso che chi lavora da tanto tempo a un progetto, a una bella canzone, abbia dignità e diritto di riproporre quel suo brano, questa volta con altri artisti, ospiti, musicisti o con altri cantanti, in forma di duetto, di trio, come performance aggiuntiva». Sul suo effettivo ruolo sul palco dell’Ariston Baglioni, però, sorvola con grande maestria: «Dipenderà un po’ dalla squadra. Il mio lavoro è già tantissimo, perché significa decidere molti degli aspetti del Festival. La scenografia, la linea editoriale e i contenuti».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*