Stanco dei bulli , bimbo di 12 anni tenta il suicidio

Una banda di bulli lo ha portato all’esasperazione, fino al punto di progettare il suicidio. E’ quanto accaduto ad un ragazzino dodicenne residente nel Cassinate, nella parte sud della provincia di Frosinone.

Annunci

A salvarlo sono stati i carabinieri ed un passante che ha dato l’allarme. I fatti sono accaduti nella giornata di venerdì 27 settembre ma la notizia è trapelata solo ora.

A chiedere aiuto al 112 è stato un avvocato di Cassino che così racconta: «Ho superato quel ragazzino ma poi ho notato il suo barcollare e allora sono tornato indietro. Quando gli ho chiesto se avesse bisogno di qualcosa è scoppiato a piangere. Voleva aiuto, aveva fame e freddo e ci ha detto di essere scappato di casa. Ho chiamato i Carabinieri che in pochissimi minuti sono arrivati da me. Non ho parole per descrivere quella situazione. Nessun genitore vorrebbe mai sentire quei racconti e quelle parole. I carabinieri sono state speciali e devo ringraziare pubblicamente il capitano Ivan Mastromanno e il tenente Massimo Di Mario ed il loro personale, per come hanno saputo gestire la situazione che era delicatissima».

Una volta rintracciati i genitori che nel frattempo avevano dato l’allarme, è venuta alla luce una storia di disagio familiare tristissima: padre e madre impegnati nei loro lavori per poter dare da vivere alla famiglia ed il bambino e la sua sorellina più piccola a casa soli. Per questo motivi sono state informate sia la Procura dei Minori che quella di Cassino.

Fonte : Gazzetta del sud

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*