Home / Gossip-News TV / Chiara Leone, la pugliese alla finalissima di Miss Italia

Chiara Leone, la pugliese alla finalissima di Miss Italia

Chiara Leone, ha 21 anni e viene da Bari. All’età di tre anni ha iniziato a praticare danza classica, prima per gioco, poi anno dopo anno è diventata una vera e propria passione. Il suo talento l’ ha portata lontano dalla sua città e dai suoi affetti, all’età di 13 anni si è trasferita a Milano in seguito all’ammissione presso la scuola di ballo del Teatro alla Scala, da quel momento in poi la sua vita è cambiata. Dal 2011 è cresciuta insieme a ragazzine della sua età e non con la sua famiglia. Suo fratello è un ballerino professionista che vive all’estero da anni, ha frequentato insieme alla sua germana la scuola di ballo, entrambi sono stati i primi fratelli a frequentare una prestigiosa Accademia di danza come la Scala. A causa di un grave infortunio all’ anca, la giovanissima ha dovuto interrompere i suoi studi a febbraio del 2018. Per un anno ha riflettuto su se stessa, su cosa volesse fare veramente e cosa l’ avrebbe portata alla felicità anche senza la danza. Si è avvicinata al mondo della moda, ha scoperto il piacere di farsi fotografare e di sentirsi bella e sicura di se stessa anche senza una sala di danza, il body e le scarpette. Ha scoperto un altro lato caratteriale.In qualche modo l’ ha sempre attirata il mondo dello spettacolo, diventare attrice, fotomodella, lavorare con la sua immagine. A settembre del 2018 si è avvicinata nuovamente alla danza, ha superato l’audizione per il corso insegnante presso l’Accademia del Teatro alla Scala. Miss Italia era il sogno di sua nonna, le ripeteva fin da piccola che doveva partecipare una volta raggiunta la maggiore età.

Pubblicità





Intervista a Chiara Leone

Come affronti la distanza? videochiamate skype, chiamate telefoniche? quante volte al giorno senti i tuoi famigliari? come hai imparato a fare le faccende domestiche?

Attualmente vivo a Milano con mia madre, ma in passato la distanza mi è costata parecchio. Sentivo i miei genitori due volte al giorno più o meno, chiamate rapide a causa della vita frenetica che conducevo. Durante i weekend, riuscivo ad avere più tempo per me e mi concedevo di utilizzare Skype. Vivere così presto lontani dalla propria famiglia mi ha fatto crescere prima, maturare già a 13 anni. Gli adolescenti di solito passano il sabato e la domenica con gli amici, in famiglia, in discoteca o in qualsiasi locale. A me toccava fare lavatrici, pensare a cosa cucinare e mangiare il giorno dopo e tenere in ordine le mie cose. Ovviamente all’inizio facevo tutto al telefono con mia madre, come azionare una lavatrice o quanto detersivo mettere e a quanti gradi. È fondamentale il supporto della famiglia quando si intraprende percorsi del genere, la voglia di tornare a condurre una vita normale è sempre dietro l’angolo! Solo la passione e la determinazione ti aiutano ad andare avanti. Sarebbe stato bello poter fare un percorso come il mio nella mia città, se solo il Sud sponsorizzasse l’arte.

Quali differenze ci sono tra Nord e Sud? la routine a Milano è piuttosto frenetica?

Dico sempre che se a Milano ci fosse stato il Mare e un po’ più di sole, sarebbe stata la mia città ideale! Sono cresciuta in una grande città, è difficile pensare di poter tornare a Bari per coltivare i miei sogni.

Tra 10 anni vorresti ritornare a vivere a Bari?

Non so dove mi porteranno le mie scelte, non so chi incontrerò ne tanto meno dove sarò tra 10 anni. Se solo al Sud ci fossero più opportunità lavorative, più cultura, più spazio ai giovani, non esiterei a tornarci. Le mie radici sono in Puglia e non le rinnegherò mai!

Ti sei cimentata anche nei balli caraibici?

Oltre la danza classica e contemporanea non ho mai provato altri stili di danza. La danza classica è la base di tutto, non escludo il fatto di poter imparare e diventare anche brava nei balli caraibici!

FOTO DI COPERTINA A CURA DI POTITO CHIUMMARULO

Chiara Leone, miss Be much Puglia, 21 anni, di Bari, è ballerina di danza classica e studia a Milano per diventare insegnante al Teatro alla Scala. Si definisce determinata, matura e un po’ permalosa. Partecipa a Miss Italia per superare i suoi limiti, per poter entrare nel mondo dello spettacolo e specialmente perché era una sogno di sua nonna Miss Italia #patriziamirigliani @Be_Much #MissItalia #MissPuglia #MissBemuch #MissBemuchPuglia

Pubblicato da Miss Italia Puglia su Martedì 27 agosto 2019

Condividi:

About Redazione

Check Also

Adriana Volpe a Giancarlo Magalli: Hai provato a farmi stare zitta, ma non ci sei mai riuscito”.

Adriana Volpe risponde alle critiche da parte di Giancarlo Magalli, la pace tra i due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *