Gossip News Italia

É morto Stefano D’Orazio storico batterista dei Pooh

Condividi:
Tempo di lettura: 7 minuti

Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh, è morto ieri all’età di 72 anni a causa di complicanze dovute al Covid.

 

Il batterista del gruppo musical, i Pooh, è venuto a mancare ieri sera a causa di complicanze comportate dal Covid-19, aveva 72 anni Stefano D’Orazio, era malato da tempo, ma il virus ha compromesso la situazione clinica e ieri 6 novembre il musicista ha lasciato un vuoto nei cuori dei parenti, degli amici e soprattutto di milioni di fans. La notizia della scomparsa di Stefano D’Orazio è stata annunciata via Twitter dall’amico Bobo Craxi e poi il collega e amico Roby Facchinetti lo ha confermato, comunicandolo sui social: “STEFANO CI HA LASCIATO! Due ore fa…era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato…oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando… poi, stasera, la terribile notizia“.

Pubblicità





Ho perso una parte di me stessa, Stefano era la mia forza, il mio sorriso, mi mancherà tutto di lui” ha pubblicato sui social la moglie di Stefano D’Orazio, Tiziana Giardoni che il musicista ha sposato nel 2017 e con la quale conviveva già dal 2007. Il batterista dei Pooh non aveva figli, ma si è sempre considerato un padre a tutti gli effetti per la figlia di Tiziana, Silvia Di Stefano. D’Orazio si trovava presso il Policlinico Gemelli di Roma, dove era ricoverato da una settimana, sembrava essere in via di guarigione da una patologia che stava curando da un anno circa, poi però è risultato positivo al Covid e la sua salute è stata compromessa.

Ho perso un fratello, non solo un compagno di avventure… Era un uomo intelligente e perbene, onesto prima di tutto con se stesso, aveva una fine mentalità imprenditoriale che sapeva però scaldare con intenzioni pulite che partivano sempre dal cuore” ha dichiarato un altro membro dei Pooh, Red Canzian, il quale insieme agli altri della band hanno sempre considerato e si sono sempre considerati tra loro come una grande famiglia. “Avrei voluto rivedere il suo sorriso, ma questo virus bastardo ha aggiunto al dolore della morte anche la crudeltà del distanziamento… Ciao Stefano, ci sarai sempre, per me” ha concluso poi Canzian.

Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa. Preghiamo per lui. Ciao Stefano, nostro amico per sempre..” si legge poi in un post firmato dai componenti dei Pooh: Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli, i quali hanno terminato ufficialmente la loro carriera come gruppo musicale il 30 dicembre 2016 anche se poi nel 2017 il gruppo è tornato a suonare insieme in occasione dei Wind Music Awards.

Anche Emanuela Folliero che è stata fidanzata con D’Orazio per un lungo periodo, esprime tutto il suo cordoglio e il suo affetto nei confronti del batterista: “Ciao Stefano caro e prezioso amico mio. La tua allegria, la tua ironia, la tua profonda sensibilità, la tua Titti, la tua Paola! E adesso come faremo! AMICI PER SEMPRE! E’ una promessa! Ma ci mancherai tantissimo. #stefanodorazio #pooh“.

 

Ad esprimere tutto il suo dolore per la scomparsa di Stefano, è stata anche Barbara D’Urso, molto amica dell’artista che sui social ha pubblicato: “Io per te ero ‘Ursus’ e tu per me ‘Orazio’… hai visto crescere i miei figli .. natali e natali passati insieme.. e non solo. Sei stato il primo a correre a Napoli un attimo dopo che il mio papà mi aveva lasciato. Mi hai voluto come tua testimone quando hai sposato Titti…che ti ama tanto.. ed ora come faremo? …. come?? Disperata. punto”.

In molti sia del mondo dello spettacolo che della musica, hanno espresso il proprio cordoglio verso la famiglia di Stefano e dimostrato l’affetto che provavano per quest’ultimo, tutto questo a pochi giorni di distanza dalla scomparsa di Gigi Proietti. Enrico Ruggeri su Twitter ha voluto ricordare il batterista dei Pooh: “Persona perbene, sempre sorridente. Una persona perbene, sempre sorridente, piena di energia positiva. Una preghiera per lui e un abbraccio ai suoi fratelli di sempre“, così come Francesco Facchinetti, figlio del collega e amico anzi quasi fratello di Stefano, Roby Facchinetti: “Rinascerò Rinascerai, Lo hai scritto tu zio Stefano! Ho ritrovato questa nostra foto…“.

Ad annunciare la scomparsa di D’Orazio è stata anche Loretta Goggi con grande commozione, durante la puntata di ieri sera di Tale e quale show, mentre sostituiva il collega Carlo Conti assente per via del Coronavirus: “Il Covid ha colpito ancora. Non sapevo avesse una patologia pregressa” ha affermato la cantante con gli occhi lucidi, chiudendo la puntata del talent show di Raiuno.

Il mondo della musica ha perso un grande artista ed un grande uomo, vi lasciamo con l’assolo del 1979 di Stefano D’Orazio e porgiamo le più sincere condoglianze alla sua famiglia. Ciao Stefano…..e grazie.

 

Assolo di Stefano D’Orazio, anno 1979

Condividi:

Lascia una risposta