Gossip News Italia

Gf Vip 7, Antonino Spinalbese parla per la prima volta del padre

Condividi:

Antonino Spinalbese parla per la prima volta del padre morto suicida: “Nessuno si era accorto che stesse male…”

Antonino Spinalbese si è aperto con Luca Salatino e si è confidato su un evento decisamente traumatico della sua vita e credo per la vita di qualunque persona :la morte del padre. L’ex compagno e papà della figlia di Belen Rodriguez si è sentito in grado di confidarsi in giardino con il compagno d’avventura e ha parlato della scomparsa del padre.

Il racconto di Antonino Spinalbese

Dopo 17 anni ho avuto la prima discussione con mio padre di cui non ricordo neanche la causa ma io e lui non abbiamo mai discusso, anzi. Il 15 gennaio, mia madre presa dal suo shock, da un’estrema paura che non so spiegare mi sveglia dicendomi che mio padre è morto. Quando entro in quella visuale e penso al fatto che stessi dormendo mi ha praticamente scioccato la vita futura.

Gf Vip 7, Antonino Spinalbese parla per la prima volta del padre
Antonino Spinalbese

Mia madre aveva cercato, tra virgolette, di sfogarsi in una maniera un po’ strana, ma solo perché le avevo sempre fatto sentire la mia presenza di padre famiglia e quindi è come se l’avesse voluta trasferire a me. Ad un certo punto ci ritroviamo tutti a tavola, io e le mie sorelle e mia mamma, ci ritroviamo a tavola e senza chiedere nulla, senza chiedere una giustificazione, un motivo, la causa, prendiamo la macchina e andiamo a Parma. Ovviamente nell’obitorio. Mio padre si è tolto la vita.

Siamo entrati a casa sua e c’era uno stato folle, mio padre era andato in depressione ma nessuno se ne è accorto, spesso la depressione non ha voce. Il fatto che lui mi abbia comunque traferito delle leggi di vita che lui ha sempre avuto, di felicità, di estrema calma, freddezza, era totalmente inspiegabile. Non solo era assurdo che non c’era più, era ancora più assurda la causa, non ci potevo credere.” Queste le sue parole su questo scioccante episodio della sua vita.

Condividi:

Lascia una risposta