Gossip News Italia

J-Ax nuovo singolo Ostia Lido

Condividi:
Tempo di lettura: 3 minuti

J-Ax, il nuovo singolo è “Ostia Lido. Guarda qui il video!

J-Ax spiazza tutti e lancia il nuovo singolo “Ostia Lido”, destinato a diventare il nuovo tormentone estivo.

Pubblicità





E’ uscito oggi, venerdì 17 maggio, il nuovo singolo di J- ax, un inno alle vacanze, quelle al mare, dedicato a tutti quelli che riescono ad assaporare appieno il valore delle piccole cose e l’importanza di trascorrere il tempo libero con gli amici –cosa importa se sognavi Portorico ma se restiamo insieme sembra un paradiso anche Ostia Lido- divertendosi senza dover obbligatoriamente mostrarsi – forse non saremo vip ma va bene cosi.

Tutti vanno in vacanza, tutti già pensano al mare, c’è chi sogna mete esotiche e chi pensa a itinerari culturali e chi come me sceglie Ostia Lido. Un pezzo – ha spiegato J-Ax – più commerciale, speculare al precedente brano. Mi piace sempre cimentarmi in generi diversi perchè per me la musica è un melting pot di sonorità, ritmi e storie differenti da raccontare”. Il brano è tipicamente estivo. Il testo è dedicato al mare, al sole e alle vacanze. La dedica, però, non è solo per Ostia, ma per tutte le località turistiche dell’Italia.

Ho voluto scrivere #OstiaLido perché mi ha sempre fatto riflettere come tutti i pezzi che ascoltiamo in estate abbiano quasi sempre come sfondo qualche località esotica in parti sperdute nel mondo, oppure propongono una visione delle vacanze a 5 stelle. Come se l’unico modo di divertirsi in modo dignitoso fosse questa assurda idea di ostentare i soldi” – spiega J-Ax che poi fa capire come non siano necessari i sodi per divertirsi, stare bene con gli amici e la famigia e godersi l’estate – “Io invece sono convinto che in Italia possiamo godere delle spiagge e delle città più belle del mondo e che i soldi non sostituiranno mai la parte più importante della nostra vita: l’amore e l’affetto delle persone che abbiamo accanto. E che rendono la nostra vita un paradiso ovunque siamo”.

 

Condividi:

Lascia una risposta