Gossip News Italia

New York Fashion Week SS 22

Condividi:

La New York Fashion Week si svolgerà dall’8 al 12 settembre, vedrà il tanto atteso ritorno di alcuni eventi fisici, dopo due stagioni per la maggior parte digitali, come quelli già annunciati da brand come Pyer Moss, Gabriela Hearst, Markarian e Jonathan Simkhai.

L’evento sarà ricco di talenti, soprattutto perché alcuni marchi torneranno nel calendario ufficiale e altri faranno ritorno a New York.

Moschino ha annunciato che giovedì 9 settembre presenterà la propria collezione donna per la PE 2022 durante la New York Fashion Week, facendo così il suo debutto ufficiale nel calendario della manifestazione e lasciando, almeno per il momento, le passerelle milanesi.

Il brand ha già calcato le passerelle newyorchesi, anche se con eventi al di fuori del calendario ufficiale, ad esempio in occasione della presentazione delle collezioni uomo e donna Pre-Fall 2020 al Transit Museum nel dicembre 2019, oppure quando ha svelato la propria collaborazione con H&M al Pier 36, nell’ottobre del 2018.

TOM-Ford-Collection

Per il momento, Moschino non ha rilasciato ulteriori dettagli, ad esempio sulla location prescelta dalla griffe e dal suo Direttore Creativo Jeremy Scott, arrivato a guidare lo stile della maison nel 2013.

New York Fashion Week Tom Ford 

Tom Ford ha pubblicato una lettera aperta piena di ottimismo, in cui lo stilista americano conferma che parteciperà alla stagione delle sfilate newyorkesi il prossimo settembre.

La Fashion Week di New York è sempre stata una celebrazione della moda americana. Ma a settembre l’evento avrà un significato molto speciale. Dopo due stagioni difficili senza alcun incontro in presenza, i designer si stanno preparando per il ritorno alle sfilate dal vivo.

In questa stagione, le sfilate riaffermeranno la resilienza e l’indipendenza della moda americana e di New York City come potenza globale della moda”, scrive Tom Ford in una lettera pubblicata a nome del Council of Fashion Designers of America (CFDA), l’organo di governo della moda americana – istituzione che presiede da giugno 2019.

Prima della pandemia, la stagione di New York poteva vantarsi di annoverare oltre 150 sfilate, il che la rendeva la settimana della moda più affollata del pianeta. Ma finora solo una ventina di marchi hanno confermato l’organizzazione di una sfilata vera e propria.

Gabriela Hearst, Pyer Moss, Markarian e Jonathan Simkhai hanno ad esempio annunciato eventi dal vivo, mentre diverse grandi case di moda, come Ralph Lauren, Marc Jacobs e Michael Kors, hanno dichiarato di non aver ancora preso una decisione in merito.

Il Gala del Met chiuderà la New York Fashion Week. Il Met Gala, che si svolge a maggio di ogni anno, è stato rinviato al 13 settembre per incoraggiare la rinascita della settimana della moda di New York. L’evento sarà co-presieduto da Timothée Chalamet, Billie Eilish, Naomi Osaka e Amanda Gorman.

La carriera di Tom Ford 

Ha iniziato la sua carriera sulla Settima Avenue e, sebbene abbia trascorso la maggior parte della sua vita professionale in Europa, è orgoglioso di essere un designer americano e di far parte della comunità e della Fashion Week di New York.

Tom Ford è stato Direttore Creativo di Gucci a Milano per 15 anni e Direttore Creativo di Yves Saint Laurent a Parigi per 5 anni.

Da quando ha lanciato il proprio marchio, Tom Ford presenta abitualmente le collezioni del suo brand a New York, anche se è stato criticato per la sua mancanza di spirito di corpo dopo aver organizzato il proprio défilé di febbraio 2020 a Los Angeles, a stagione newyorkese in corso. Ma questo autunno, lo stilista texano tornerà nella Grande Mela.

Condividi:

Clicca play per ascoltare Radio Gossip News Italia

www.radiogossipnewsitalia.it

Lascia una risposta