Gossip News Italia

Revman, il rapper Poliziotto testimonial dell’evento dedicato ad Annalisa Durante “La forza rigeneratrice della Memoria”

Condividi:

Sebastiano Vitale, il Rapper Poliziotto, annuncia sui social la sua partecipazione all’evento dedicato al ricordo di una giovane vittima

Revman: “Sono contento di poter dare il mio contributo a questa iniziativa, la Forza Rigeneratrice della Memoria è un valido strumento per sensibilizzare le nuove generazioni, affinché episodi come quello accaduto a Forcella, non accadano più. Fiero che i messaggi contenuti all’interno dei miei brani vengano colti da istituzioni, enti e associazioni che si spendono per la legalità” 

Giuseppe Perna presidente dell’associazione Annalisa Durante descrive l’evento e spiega l’importanza della presenza del giovane rapper:

Il 19 febbraio si innagurerà la III edizione del premio nazionale Annalisa Durante, promossa dall’omonima associazione, in collaborazione con la fondazione Polis, l’ufficio Regionale del MIUR ed il Comune di Napoli.

Il premio è intitolato alla memoria della giovane vittima di camorra Annalisa Durante, uccisa nel 2004 in uno scontro armato tra esponenti di clan rivali nel quartiere napoletano di Forcella, il cui programma prevede una settimana di incontri, con migliaia di giovani partecipanti al concorso nazionale “Annalisa Durante – La Forza Rigeneratrice della Memoria” che si interfaccieranno con esponenti del mondo della cultura, dello sport, delle istituzioni e dello spettacolo.

Come testimonial, per questa edizione, la giuria ha individuato l’agente scelto Vitale Sebastiano in arte Revman, già vincitore l’anno scorso del Premio Nazionale per la categoria ISTITUZIONI, la cui figura risulta particolarmente efficace per la valenza del messaggio, di ricerca, promozione e tutela della legalità che egli esprime come agente di polizia e come cantante.

In particolare, Sebastiano Vitale, per quello che canta e per come lo canta, riesce a far arrivare in maniera diretta ai giovani l’importanza del lavoro dell’agente di polizia e la fierezza dell’appartenenza al Corpo, per nulla scontata nella percezione dei giovani, catturandone l’interesse e stimolandone la riflessione attraverso la scelta di cantare l’impegno della legalità con il linguaggio del Rap.

Comunicato Stampa

NAPOLI – “Annalisa Durante. La forza rigeneratrice della memoria” è il titolo del Concorso scolastico nazionale, bandito dall’ associazione Annalisa Durante e dalla Fondazione Polis, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, la Regione Campania e il Comune di Napoli, per premiare le migliori proposte degli studenti sul valore educativo e rigenerativo della memoria della giovane vittima innocente di Forcella, la cui morte si è trasformata negli anni in impegno civico, culturale e sociale, divenendo argomento di studio, approfondimento e condivisione da parte di cittadini, enti e istituzioni di tutta Italia.

In risposta al bando sono pervenute 114 domande da 70 scuole primarie e secondarie di 15 regioni diverse, i cui studenti, di età compresa tra i 6 e i 18 anni, hanno presentato elaborati letterari ed artistici di pregevole fattura, attualmente al vaglio della commissione di valutazione presieduta da un rappresentante dell’USR Campania.

La proclamazione dei vincitori avverrà presso la Biblioteca Annalisa Durante alle ore 10 di sabato 19 febbraio, giorno in cui Annalisa avrebbe compiuto 32 anni. La cerimonia darà il via ad una settimana intensa di incontri ed eventi, con i quali si celebrerà la III Edizione del Premio dedicato alla “Bellissima” di Forcella, avente per titolo “Amore è… raccontare la bellezza”.

Lunedì 21 sarà dedicata all’infanzia, con la premiazione degli studenti della scuola primaria, mentre martedì 22 e mercoledì 23 saranno dedicati, rispettivamente, agli adolescenti della scuola secondaria di primo e secondo grado. Nel corso degli eventi saranno presentate le opere letterarie e le elaborazioni artistiche e multimediali realizzate, dalla straordinaria valenza simbolica e motivazionale.

Nel rispetto delle normative vigenti, la partecipazione in presenza sarà consentita previa esibizione di “super green pass” e fino ad esaurimento posti. Per ciascun evento Radio Siani, la “Web Radio della legalità” operante all’interno di un bene confiscato alla camorra, seguirà le dirette social sulla propria pagina e su quella degli enti organizzatori (https://www.facebook.com/AnnalisaDurante.it e https://www.facebook.com/fondazionepolis), con collegamenti a distanza previsti con gli studenti e i docenti delle scuole vincitrici e con i numerosi ospiti del mondo delle istituzioni, della cultura, dell’arte, dello sport e dello spettacolo.

Testimonial della III Edizione del Premio sarà l’agente di polizia e rapper Sebastiano Vitale, in arte Rev Man, vincitore nella scorsa edizione per la Categoria “Istituzioni”. L’immagine del Premio è un’opera messa a disposizione dall’artista Gino Quinto, che rappresenta i diritti violati dell’infanzia e il desiderio del riscatto.

“I giovani hanno bisogno di esempi – ha affermato don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Polis – ed il nostro Giannino, papà di Annalisa, con la sua associazione presieduta da Giuseppe Perna, sta compiendo un lavoro straordinario, di grande importanza per le giovani generazioni, chiamate a confrontarsi con la memoria di una ragazza, che a distanza di 18 anni racconta egregiamente la bellezza, mostrando a tutti noi di non essere morta invano”.

 

Condividi:

Lascia una risposta

WordPress Cookie Notice by Real Cookie Banner