Paris Fashion Week, nel programma prevede quattro nuovi debutti

Paris Fashion Week - Gossip News Italia

La Fédération de la Haute Couture et de la Mode, l’organo di governo della moda francese, ha svelato il calendario ufficiale delle sfilate femminili del mese prossimo a Parigi, che presenta quattro nomi nuovi.

Annunci

La Federazione ha accordato a questi quattro giovani marchi – Coperni e Gauchere, entrambi basati a Parigi, Kenneth Ize, che ha sede in Nigeria, e Noir Kei Ninomiya, originario del Giappone – degli slot molto ambiti all’interno del programma ufficiale.

Allo stesso tempo ha assicurato loro un’attenzione mediatica e commerciale di tutt’altro spessore rispetto alle sfilate “off”.

La stagione parigina dell’Autunno-Inverno 2020/21 si svolgerà da lunedì 24 febbraio a martedì 3 marzo, chiudendo così un mese di sfilate il cui calcio d’inizio sarà dato a New York martedì 4 febbraio.

Paris Fashion Week

In questa stagione scopriremo anche le prime idee di Felipe Oliveira Baptista per Kenzo.

Tutti gli sguardi saranno puntati su Kenneth Ize, giovane talento energico ed ottimista, finalista del ‘Prix LVMH’ 2019. Invece, Ninomiya è un ex Comme des Garçons, marchio con il quale non ha tagliato tutti i ponti.

Ha anche partecipato alla seconda stagione del progetto “Moncler Genius”: la sua revisione dell’emblematico piumino in stile armatura medievale nera aveva suscitato l’ammirazione dei giornalisti.

Coperni, la cui direzione artistica è assicurata dal duo composto da Arnaud Vaillant e Sébastien Meyer, ha realizzato diverse presentazioni dal suo lancio nel 2013.

C’è poi il marchio Gauchere, che nonostante il nome dal suono francese è stato fondato dalla designer tedesca Marie-Christine Statz e ha già organizzato delle sfilate a margine del calendario ufficiale.

La Federazione ha anche incluso nel calendario ufficiale le presentazioni di altre quattro case di moda. Si tratta di Boyarovskaya, Germanier e Xuly Bët, tutte e tre basate in Francia, e del brand di Thebe Magugu, originario del Sudafrica.

Quest’ultimo ha vinto il ‘Prix LVMH’ lo scorso anno: ci dovrebbe essere una folla alla sua prima presentazione parigina.

Del resto, Kenneth Ize e Thebe Magugu avevano già partecipato ad una sfilata comune a Tokyo lo scorso ottobre, nell’ambito di un programma di scambio culturale tra Africa e Giappone.

Raffaella Manetta

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*