Home / Gossip-News TV / La Cina ha deciso di sostenere la penisola italiana

La Cina ha deciso di sostenere la penisola italiana

La Cina ha deciso di sostenere la penisola italiana, spedendo mascherine, tute, tamponi e ventilatori polmonari.

L’ Italia in queste ore è diventata zona protetta per via del Coronavirus. La Cina, Paese che per primo ha vissuto sulla propria pelle gli effetti di questa epidemia, in questi ultimi giorni si sta riprendendo e ha deciso di sostenere l’Italia, fornendo materiale e attrezzature utili per la prevenzione e il monitoraggio del virus

5102835 1445 coronavirus mascherine cina

Pechino è disposta ad inviare in Italia 100mila mascherine di massima tecnologia e 20 mila tute protettive all’Italia, oltre che 50 mila tamponi per effettuare nuovi test e 1.000 ventilatori polmonari. Il ministro cinese Wang Yi ha garantito a Luigi Di Maio che le commesse italiane saranno messe in priorità tra le aziende cinesi per l’acquisto di ventilatori polmonari, richiesta che oggi non è solo italiana ma anche di altri paesi europei.

Pubblicità





La Cina si prepara quindi ad inviare aiuti di grande utilità all’Italia. Luigi Di Maio e Wang Yi hanno discusso dell’opportunità di avviare una grande cooperazione sanitaria e tecnologica tra i due Paesi in favore dell’Italia, che attualmente sta affrontando l’emergenza Coronavirus con grandi difficoltà. Per il momento la Cina ha reso disponibili 1.000 ventilatori polmonari, che l’Italia si appresta ad acquistare. La firma dei contratti per far arrivare gli aiuti potrebbe arrivare già nelle prossime ore.

Condividi:

About Roberto Patriarca

Check Also

Alfonso Signorini

Grande Fratello Vip 5 chi sostituirà Flavia Vento?

Flavia Vento, dopo il suo abbandono al Grande Fratello Vip, potrebbe essere sostituita da un …

2 comments

  1. Sì, peccato che la Cina ci faccia pagare tutto, mica ce la regala la roba…

  2. I Cinesi non sono stupidi e si preoccupano di salvare le loro colonie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *