Gossip News Italia

MFW SS23: Dolce & Gabbana + Kim Kardashian

Condividi:

Domenico Dolce e Stefano Gabbana chiamano Kim Kardashian a curare la collezione Dolce & Gabbana SS 2023. 

Ne nasce un caso da studiare nei manuali di Storia della Moda. Se mai ne verrà fatto uno, questa collezione dovrà essere nell’introduzione perché è da qui che nascono ed è qui che si dimostrano le teorie sull’attualità di un abito, sulla consistenza di uno stile, sulla modalità di una mostra di moda.

MFW SS23: Dolce & Gabbana + Kim Kardashian

La collezione che sfila oggi sulla passerella riporta gli abiti che Kim Kardashian ha selezionato nelle collezioni Dolce & Gabbana a partire dal 1987 fino al 2007: 20 anni di abiti, di storia, di trasformazioni, di innovazioni che fanno nascere, su tutte, una domanda fondamentale: che cosa rende attuale un abito nato 20 anni fa?

Perché Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno avuto un’ospite speciale, Kim Kardashian, chiamata non solo a vedere lo show ma a essere la curatrice della sfilata per la SS 23. E la passerella ha visto aprire le porte all’archivio, dagli anni 1987 al 2007, con riedizioni di capi cult scelti a sei mani tra i due stilisti e la celebre social queen, affiancati da una parte completamente nuova.

Dolce & Gabbana: il progetto con Kim Kardashian

Ma da dove arriva l’input? Tutto nasce da un’idea di Domenico dopo il matrimonio di Kourtney Kardashian, dove Kim e la famiglia indossavano dei vintage dei designer. Dall’idea alla proposta. Appuntamento quindi a Los Angeles per la selezione dei capi ed accessori da parte di Kim. L’arrivo a Milano della celebrity ha rievocato gli anni 60 e lo sbarco delle star del cinema a Roma.

MFW SS23: Dolce & Gabbana + Kim Kardashian

E un’atmosfera cinematografica avvolge la location di viale Piave.

Riprese da cinema in esterni con pareti coperte da maxi foto in bianco e nero della Kardashian, che diventa protagonista di un cortometraggio che fa da fondale allo show, con l’icona americana in abiti da sera mentre recita con gli occhi e assaggia un piatto di pasta al sugo, tutto molto da star hollywoodiana in Italia negli anni d’oro del cinema a Roma.

Una sorta di retrospettiva che sembra pronta per una meravigliosa mostra, con quei capi cult che hanno scolpito l’immaginario. Nero e beige ovviamente, tessuti elasticizzati per esaltare le forme.

Autoreggenti, reggiseni, corpetti steccati. Trasparenze e gonne lunghe fino ai piedi, cappe voluminose e completi maschili, impermeabili di plastica e jeans destroy, rosari e tute intere a coprire il corpo. Qualche concessione alla fantasia leopardata.

L’inclusività e Stile di Kim 

Poi i riflessi metallici di abiti-robot e cinture obi forgiate da un fabbro. E cristalli, una pioggia di cristalli grandi e generosi. Per Kim la moda è inclusività, diversity e deve essere accessibile alla maggioranza delle persone. Tanto che il risultato non è una collezione Dolce & Gabbana SS 2023 che racconta il passato ma uno sguardo su un presente che si propone di essere sempre un passo più avanti rispetto al tempo in cui nasce.

MFW SS23: Dolce & Gabbana + Kim Kardashian

Ovazione all’uscita di Kim Kardashian che anticipa Domenico Dolce e Stefano Gabbana alla fine della sfilata.

E la conversazione fra i tre si riflette in un rinnovato senso della moda: la continuità e la storicità fanno parte di quell’innovazione necessaria che la moda non perde mai quando si racconta nel modo vitale come l’ha raccontata questa sfilata.

Un pubblico reale che diventa una immensa platea digitale, dato che in prima fila non possono mancare donne come Monica Bellucci, Eva Herzigova, Helena Christensen oltre alla social family per eccellenza capitanata da mamma Kris Jenner e sorella Khloe Kardashian.

 

Condividi:

Lascia una risposta